• Today is: venerdì, Aprile 23, 2021

Ufficiale italiano arrestato per spionaggio: cedeva documenti ai russi

Colto in flagrante mentre cedeva documenti sensibili ai russi, un ufficiale della marina militare italiana è stato arrestato dai carabinieri del Ros dopo essere stato fermato assieme ad un ufficiale delle forze armate russe. Entrambi sono accusati di gravi reati attinenti allo spionaggio e alla sicurezza dello Stato.

L’intervento è avvenuto in occasione di un incontro clandestino tra i due, che sono stati sorpresi mentre il capitano di fregata della marina militare cedeva all’ufficiale accreditato presso l’ambasciata della federazione russa alcuni dossier riservati, tra cui alcuni documenti Nato. È attesa la convalida del fermo e sulla vicenda ha aperto un fascicolo di indagine anche la Procura militare.

La posizione del cittadino straniero è al vaglio in relazione al suo status diplomatico.  Il capitano italiano avrebbe consegnato all’ufficiale dell’esercito russo documenti classificati, esclusivamente di natura militare, in cambio di 5mila euro. Lo scambio, in base a quanto si apprende, è avvenuto in un parcheggio della Capitale dove i due sono stati bloccati dai carabinieri del Ros. Si tratta di copie di documenti che erano all’attenzione dello Stato Maggiore della Difesa.

Da quanto si apprende non sarebbe stato il primo scambio.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.