• Today is: mercoledì, Novembre 25, 2020

Uccide e brucia il padre, l’orrore confessato dal figlio 23enne

Ha ucciso il padre e poi ha tentato di distruggere il cadavere dandogli fuoco. Dopo una giornata di interrogatorio ha confessato Guglielmo Beccuti, il 23enne di Casale Monferrato, nell’Alessandrino, sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere del padre Piero, 61 anni.

Non è ancora chiaro il movente del brutale omicidio: pare che tra i due scoppiassero frequenti liti. Domenica pomeriggio, 6 settembre, il dramma con l’uccisione del genitore e l’accensione di un falò.

A lanciare l’allarme è stata la moglie della vittima che condivideva la casa con il coniuge da cui era separata. Localizzato nelle campagne della periferia di Casale, il figlio è stato portato negli uffici del Commissariato di Casale. Tante le incongruenze nel racconto del giovane, che al termine di un lungo interrogatorio ha reso “piena confessione del delitto” ed è stato fermato.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.