• Today is: venerdì, Agosto 7, 2020

Traffico internazionale di droga: la base operativa era la capitale

Sono stati arrestati 10 uomini di origini pachistane e afgane, accusate di traffico internazionale di eroina con base operativa per il mercato europeo la capitale italiana.

L’organizzazione criminale organizzava da Roma le importazioni della droga per gran parte del mercato europeo: oltre all’Italia infatti i narcotrafficanti facevano affari in Gran Bretagna, Grecia, Olanda e Francia. La droga viaggiava attraverso i cosiddetti “ovulatori” o “ingoiatori”. La Guardia di Finanza di Roma  sta eseguendo le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip del Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia capitolina, nei confronti di 10 persone originarie del Pakistan e dell’Afghanistan per traffico internazionale di eroina.

L’operazione, denominata “Opium”, è stata capace di sgominare la capillare organizzazione criminale che agiva su due fronti: uno locale e l’altro internazionale. Sul fronte locale i criminali avevano organizzato sopratutto nel quartiere di Torpignattara le fasi di stoccaggio e consegna di droga. Sul piano internazionale invece l’organizzazione aveva costruito una serie di canali e di rapporti di fiducia per reperire l’eroina mantenendo costanti e dirette relazioni “commerciali” e criminali con i Paesi d’origine, Afghanistan e Pakistan.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.