• Today is: venerdì, Gennaio 22, 2021

Scampia, iniziata la demolizione della Vela Verde, applausi dei cittadini

Scampia, iniziata la demolizione della Vela Verde, applausi dei cittadini

E’ iniziata alle ore 11.17 l’attesa demolizione della Vele Verde di Scampia, la prima delle tre che andranno abbattute. La quarta rimanente dovrebbe divenire sede degli uffici della Città Metropolitana di Napoli. Un inizio verso la riqualificazione di un’area di Napoli per anni simbolo di degrado, spaccio di droga, camorra ma anche lotta dei cittadini per ottenere il riconoscimento dei loro diritti.

Parte così il progetto Re-Start Scampia che prevede, nella prima fase, l’abbattimento delle Vele A, C, D e la rigenerazione della Vela B. L’obiettivo è quello di trasformare la ‘Scampia di Gomorra’ in una periferia a misura dei cittadini, tornando all’idea originaria con cui il quartiere agli inizi degli anni Sessanta fu progettato dall’architetto Franz Di Salvo, per essere poi ultimato negli anni Ottanta. La demolizione della Vela Verde sta avvenendo mediante degli escavatori, allestiti con una pinza oleodinamica.

L’edificio è alto 45 metri. 50mila i metri cubi da demolire e 1800 i mq di area coperta. L’intervento di demolizione durerà circa 40 giorni. Il progetto Re-Start Scampia è iniziato con il trasferimento di oltre 800 nuclei familiari in altre abitazioni in via Gobetti. L’operazione di abbattimento è iniziata con gli applausi dei tanti cittadini presenti, proprio prima che la ruspa cominciasse il suo lavoro, una persona ha urlato: “Abbattila e abbatti anche i pregiudizi che ci hanno addossato”.

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, presente ai lavori di abattimento, ha dichiarato: “Scampia batte Gomorra tre a zero. Per anni questa zona è stata equiparata a Gomorra invece non è così. C’è stata lotta e dignità dei cittadini di Scampia ed una bella pagina di collaborazione tra Governo e amministrazione”

Salvatore Fucci
Salvatore Fucci