• Today is: mercoledì, Novembre 25, 2020

Saviano distrugge il Pd: “Senza identità politica”

Dopo Conte c'è il voto. Zingaretti chiude al governissimo

“Il Pd e’ succube di una gravissima mancanza di identita’ politica. Non ha una posizione chiara sulle questioni piu’ rilevanti. E’ vapore acqueo”. A dirlo e’ il giornalista Roberto Saviano, in un’intervista alla Stampa in cui attacca il segretario dem Nicola Zingaretti, che “da’ la costante impressione di camminare rasente i muri per non essere notato”, e l’ex capo politico del M5s Luigi Di Maio. I decreti sicurezza, dice, “non li cambieranno mai perche’ il capo di fatto del Movimento, Di Maio, e’ intriso di una cultura profondamente autoritaria e xenofoba”. Saviano spiega il suo tweet contro il Pd: “Non se ne puo’ piu’ di chi non ha una posizione su nulla e giustifica la propria esistenza da 25 anni prima in opposizione a Berlusconi e poi a Salvini. Indignandosi quando sono all’opposizione e lasciando tutto immutato (per meglio gestire il potere) quando sono al governo. E’ politica questa? A me pare arte della sopravvivenza”.

“La prima e piu’ grande bugia del Pd e’ l’inversione di rotta sulle politiche migratorie. Il dramma libico e’ talmente enorme che solo la storia potra’ rendere giustizia all’immane sofferenza di esseri umani che preferiamo ‘gestire’ pagando direttamente i loro carnefici”, prosegue Saviano. Al referendum sul taglio dei parlamentari, “dopo la scelta della direzione del Pd, votero’ convintamente No. E il mio sara’ un voto contro questa classe dirigente, sottolinea il giornalista. “Non ho mai avuto alcuna aspettativa su questo governo.

Poi e’ evidente che c’e’, c’e’ stato e potra’ esserci di peggio. Ma io non sono montanelliano, non mi piace turarmi il naso”, dichiara Saviano, secondo cui “era evidente che da questa alleanza solo il M5s avrebbe tratto vantaggio. Del resto se avesse continuato a governare con Salvini per altri due mesi sarebbe arrivato allo 0%. E a Di Maio nemmeno piu’ il padre lo avrebbe votato dopo la pubblica gogna alla quale fu esposto, proprio dal figlio”. “Salvini lo si ferma superando le sue politiche e chiarendo ai cittadini l’orizzonte di sviluppo cui tende l’azione di governo”, sottolinea Saviano. Quanto all’aggressione subita dal leader della Lega, “ogni aggressione e’ terribile e avvelena il clima democratico”, commenta.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.