• Today is: mercoledì, Settembre 23, 2020

Russia, medici: nessuna sostanza tossica trovata in sangue Navalny

Aumentano i contagi in Russia, Putin pronto a impiegare le forze speciali per le azioni di contrasto

 I medici dell’ospedale di Omsk, dove ieri è stato ricoverato Alexei Navalny in condizioni critiche, affermano che le analisi condotte non hanno riscontrato tracce di veleno nell’oppositore russo. “Stiamo valutando varie possibilità di avvelenamento. Al momento le analisi che abbiamo effettuato non hanno riscontrato nessuna presenza o traccia di veleni nel sangue o nelle urine”, ha dichiarato ai giornalisti il vice direttore dell’ospedale siberiano, Anatoly Kalinichenko.

Non pensiamo che il paziente sia stato avvelenato”, ha aggiunto Kalinichenko aggiungendo, secondo quanto riporta il sito della Tass, che i medici che stanno curando Navalny hanno fatto una diagnosi che è stata comunicata alla moglie ed al fratello del paziente ma non verrà riferita ai media. Le dichiarazioni dei medici arrivano poche ore dopo che la portavoce di Navalny, Kira Yarmysh, aveva reso noto i medici dell’ospedale non davano l’autorizzazione al trasferimento di Navalny in un ospedale in Germania.

“Il primario ha detto che non è trasportabile, che le sue condizioni sono instabili”, ha scritto su Twitter Yarmysh, che ha denunciato questo cambiamento di posizione dell’ospedale, che sembra che ieri avesse dato l’assenso al trasferimento di Navalny, come il risultato delle pressioni del Cremlino.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.