• Today is: sabato, Settembre 26, 2020

Roma, pizzeria usata come base di spaccio: sequestrato il locale

Roma, pizzeria usata come base di spaccio: sequestrato il locale

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Civitavecchia hanno notificato l’ordinanza di chiusura al titolare di una pizzeria e apposto i sigilli al locale. Il Questore di Roma ha disposto la sospensione della licenza per 30 giorni.

Il provvedimento è stato adottato dopo che, lo scorso 1 agosto, gli agenti avevano arrestato, in flagranza di reato per spaccio, il proprietario del locale, poiché all’interno della pizzeria, nella zona laboratorio, nascosti in un contenitore di plastica avevano rinvenuto e sequestrato alcuni involucri termosaldati di cellophane e altro materiale usato per il confezionamento della droga, nonché denaro in contanti, provento dell’illecita attività di spaccio.

Il titolare nel 2014 era già stato arrestato per lo stesso reato: utilizzava la pizzeria come base di spaccio e anche in quell’occasione era stato trovato con numerosi involucri di cocaina. La chiusura del locale, utilizzato come base logistica per lo spaccio di droga e quindi facile ritrovo di pregiudicati e soggetti dediti all’uso e al traffico di stupefacenti, ha l’obiettivo di preservare l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Mariacarmela Fucci
Mariacarmela Fucci