• Today is: sabato, Ottobre 31, 2020

Rispettiamo le regole ma restiamo umani

Rispettiamo le regole ma restiamo umani

Il rispetto delle regole è fondamentale. La loro interpretazione lo è altrettanto. Ci sono situazioni che rendono una decisione soggettiva rispetto al quadro oggettivo. Viva gli eroi che ogni giorno stanno svolgendo il proprio lavoro per far rispettare questi valori, soprattutto in questi giorni di emergenza.

Però è giusto segnalare anche l’eccesso di zelo che spesso è manifestato in determinate situazioni. A noi de Il Rinascimento è stata segnalata una storia. Abbiamo deciso di raccontarla senza scrivere i nomi dei protagonisti, per rispettarne la privacy.

Una povera persona, trovatasi senza lavoro e denaro – a causa della crisi dettata dal coronavirus – ha avuto difficoltà persino per portare il cibo a tavola. Per fortuna ha incontrato un benefattore che gli ha trovato un appartamento – regolarmente affittato – gli ha procurato del cibo e gli ha dato un’automobile per consentirgli di spostarsi.

Quest’ultima era dotata di una targa prova caduta in strada quando l’auto era in corsa. Questa persona è stata fermata e giustamente le forze dell’ordine hanno dovuto verificare il tutto. Sono scattate denuncia e segnalazione per l’uomo e il sequestro della vettura. Fin qui tutto giusto.

Ma successivamente, quando è stato dimostrato – in modo informale a causa della chiusura dei tribunali – che era tutto in regola, l’auto è stata resa alla legittima proprietà ma allo sfortunato malcapitato è rimasta sul groppone la denuncia.

In periodi come questo è importante l’umanità come valore per leggere i momenti della vita. Noi vogliamo ringraziare il benefattore, ma soprattutto il bisognoso per i sentimenti che ci ha mostrato.

Salvatore Fucci
Salvatore Fucci