• Today is: sabato, Ottobre 31, 2020

Regionali, Salvini attacca ancora: “Errore proporre Fitto”

Salvini, scoppia la polemica sul processo per Open Arms

Col senno del poi non mi piace dare giudizi. Piu’ che una questione di impuntatura sul nome, penso che l’errore sia stato proporre un ritorno al passato a una Regione che invece ci chiedeva di guardare con piu’ coraggio al futuro. Ed e’ quello che faremo, con ancora piu’ convinzione, a partire da oggi”. Cosi’ il leader della Lega, Matteo Salvini, in una intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno, risponde alla domanda sulla scelta di candidare alla presidenza della Regione Puglia l’ex governatore Raffaele Fitto (arrivato secondo alle regionali, ndr), nome sul quale ha insistito Fratelli d’Italia nonostante la iniziale contrarieta’ della Lega. Quanto alla possibilita’ che il Carroccio non si sia impegnato abbastanza per fare eleggere Fitto, Salvini risponde che la “Lega aveva pubblicamente chiesto maggiore discontinuita’, ma l’impegno e la nostra serieta’ non possono essere messi in discussione. Anzi, con un progetto politico piu’ innovativo avremmo preso piu’ voti anche come lista. Ci siamo sacrificati proprio per non rompere la coalizione e dare un segnale di responsabilita'”.

Sul risultato di FdI, che in Puglia ha superato la Lega, Salvini fa notare di aver detto ai responsabili pugliesi di insistere con “costanza, lavoro e umilta’ per i prossimi cinque anni”, e precisa che “la Lega entra per la prima volta nel Consiglio regionale pugliese con 4 consiglieri che si faranno valere e apriranno la strada che ci portera’ ad avere un presidente leghista in questa Regione”. Nell’intervista, il leader della Lega definisce una ipotesi da “romanzo fantasy” quella di un possibile asse Zaia-Emiliano contro di lui. E poi, sulla possibilita’ che il pareggio con il centrosinistra alle regionali possa mettere in discussione la sua leadership nel centrodestra, Salvini afferma che la “leadership la decidono gli elettori, non Salvini.

Sono gli elettori ad aver premiato la Lega come primo partito del Paese. Per rispetto verso di loro, noi continueremo ad assumerci oneri e onori di guidare la coalizione”. Non sente il fiato sul collo di Zaia, viene chiesto infine a Salvini: “Il risultato di Luca e della sua squadra in Veneto, da segretario della Lega mi riempie di orgoglio”, risponde il leader del Carroccio concludendo: “In Puglia se perde Fitto e’ colpa della Lega, mentre in Veneto se Zaia stravince e’ un problema di Salvini. Curioso”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.