• Today is: martedì, Novembre 24, 2020

Proteste contro il nuovo presidente del Perù: morte tre persone e 13 ministri si dimettono

Proteste contro il nuovo presidente del Perù: morte tre persone e 13 ministri si dimettono

Continuano le manifestazioni in Perù contro l’elezione del nuovo presidente. Numerosi i tafferugli in cui ci sarebbero perlomeno tre vittime. La polizia ha sparato contro i manifestanti lacrimogeni e pallottole di gomma, pratica denunciata da numerose organizzazioni internazionali dall’inizio delle proteste.

Cosa sta succedendo in Perù

13 ministri del nuovo governo si sono dimessi a seguito degli scontri di piazza tra manifestanti e forze di sicurezza in cui sono morte almeno tre persone. Lo riferisce il sito del quotidiano ‘La Republica’, che parla di dimissioni in massa presentate dai ministri al presidente Manuel Merino a due giorni dalla loro nomina.

La situazione nel Paese sudamericano è precipitata dopo che il Parlamento, dominato dalle forze dell’opposizione, ha votato l’impeachment dell’ex presidente Martin Vizcarra. Al suo posto ha giurato Merino, che dovrebbe ricoprire la carica ad interim fino alle elezioni del prossimo giugno.

Vizcarra è stato accusato di corruzione. Tra i ministri che si sono dimessi, secondo la stampa peruviana, figurano i ministri della Giustizia Delia Munoz, dell’Economia José Arista, dell’Interno Gaton Rodriguez e della Difesa Walter Chávez.

Alessandro Fucci
Alessandro Fucci