• Today is: venerdì, Gennaio 22, 2021

Pressing del Pd su Conte: “No al rimpasto”

Coronavirus, Zingaretti: "Sono positivo al COVID19"

Nessun governo di larghe intese e, per il momento, nessun rimpasto. Il Partito Democratico prova a spazzare via il campo da ipotesi che, stando a quanto affermano i suoi dirigenti, sono al momento impercorribili. Il malessere nel partito guidato da Nicola Zingaretti e’ presente, molto forte e riguarda soprattutto un certo “immobilismo” che i dem rimproverano a Giuseppe Conte. Il tesoriere del patito, Walter Verini, parla esplicitamente della necessita’ di un “cambio di marcia sia nei contenuti che nello stile di governo” aggiungendo che, sebbene nessuno voglia elezioni anticipate, occorre fare attenzione alle mosse sbagliate. La verifica sul programma sta prendendo una cattiva piega, e’ l’osservazione di una fonte parlamentare, e rischia di far ritardare il Recovery Plan, la vera sfida che attende l’esecutivo e il Paese nell’immediato. Di fronte a questo, le reiterate minacce di Matteo Renzi di ritirare le proprie ministre appaiono come un tentativo di distrazione, finalizzato ad indebolire il premier. Tentativo che ha tutti i requisiti per riuscire ma, si chiede un esponente dem, per ottenere cosa? Se cade il governo, viene sottolineato, non esiste altra strada che le elezioni anticipate e questo non perche’ i dem non conoscano la Costituzione e non sappiano che un tentativo per raccogliere una nuova maggioranza parlamentare e’ previsto dalla carta, ma perche’ “non esiste una maggioranza diversa da quella esistente”.

E l’ipotesi Mario Draghi? Difficile immaginare un campione dell’europeismo, un uomo dei conti, mettersi a capo di una compagine con dentro un po’ di tutto, compreso l’anti europeismo della Lega e i Cinque Stelle del No-Mes. Altro che Fratelli d’Italia, che comunque si sono gia’ sfilati. In ogni caso, Andrea Orlando chiarisce di non essere “disponibile a un governo di larghe intese. Se cade questo governo la strada e’ quella delle urne. Un tentativo diverso non avrebbe un senso: ho letto di maggioranze che si allargano e si stringono, noi siamo alternativi alla destra e sarebbe paradossale riportare Salvini al governo”, aggiunge il vice segretario per poi smentire quanti lo danno in corsa per un incarico nel governo.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.