• Today is: venerdì, Ottobre 30, 2020

Prescrizione, trappola Pd-Forza Italia-renziani. I grillini nell’angolo

Renzi pronto a uscire dal governo

Noi siamo coerenti, pensiamo ai contenuti e che si possano condividere le idee dell’ avversario politico. La riteniamo insufficiente ma siamo disponibili a votare la proposta del Pd”.

A dirlo e’ Enrico Costa, deputato di Forza Italia ed ex viceministro della Giustizia nel governo Renzi, relatore del disegno di legge che punta a imporre lo stop alla riforma Bonafede. In una intervista al Messaggero apre alla possibilita’ prospettata dai dem di proporre una sospensione dei tempi della prescrizione di due anni per l’ appello e di un anno dopo la Cassazione, ai quali si possono aggiungere altri sei mesi se c’ e’ il rinnovo dell’ istruzione dibattimentale.

“E’ il male minore”, afferma. Alla domanda se ritiene ancora possibile una convergenza con il Pd, risponde: “Presentino un emendamento al ddl in discussione in commissione. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di definire tempi certi per ogni grado di giudizio e far prescrivere il processo se si sforano quei tempi. In ogni caso se Bonafede pensa di risolvere il problema della durata ragionevole dei processi con qualche accorgimento si sbaglia”. “Non credo proprio – aggiunge sulla tenuta del governo – che il Pd premera’ il grilletto. Avrebbe potuto spingere il bottone verde invece che quello rosso per approvare le nostre proposte e non lo ha fatto. Per ora i dem si sono piegati a M5s. La sensazione e’ che abbiano portato sul tavolo una proposta per fare un po’ di propaganda. Una cortina fumogena per evitare lo scontro con il ministro della Giustizia”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.