• Today is: martedì, Novembre 24, 2020

Pomigliano, polemiche per la giunta vicina a Di Maio

 Non sono ancora trascorse 24 ore dalla nomina dei nuovi assessori che affiancheranno Gianluca Del Mastro alla guida di Pomigliano d’Arco (Napoli), che gia’ fioccano le critiche ad alcuni dei neo componenti dell’esecutivo di quello che e’ stato definito il laboratorio politico di Pd e M5s. ”Mi sembra che la montagna abbia partorito un topolino – ha commentato Maurizio Caiazzo, candidato a sindaco del centrodestra – anche se auguro alla nuova amministrazione ed al sindaco un ‘buon lavoro’, non posso non rilevare che ha scelto due professionalita’ esterne. Credo che una citta’ grande come Pomigliano abbia professionisti seri e validi che potevano lavorare al suo fianco”. A finire sotto la lente di ingrandimento sono i due assessori ‘esterni’: l’architetto Filomena Iovine (Lavori pubblici ed Urbanistica), e l’avvocato Carmine Sautariello (assessore all’Avvocatura, al Personale, al Patrimonio e alle Societa’ Partecipate), la prima di Marigliano ed il secondo di Nola.

I due sono stati indicati rispettivamente da una delle civiche che ha appoggiato Del Mastro alle ultime elezioni, e dal M5s. Molte le critiche fioccate sui social al sindaco per la scelta della Iovine, esponente del centrodestra, che fino a qualche mese fa era la capogruppo consiliare d’opposizione al Comune di Marigliano, dove era stata candidata a sindaco con Forza Italia nel 2015. Di chiara natura pentastellata e’ invece Sautariello, amico di vecchia data del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, nonche’ collega universitario dello stesso alla facolta’ di Giurisprudenza. Anche per lui non sono mancate critiche: oltre alla sua provenienza da altro comune, in molti hanno ricordato che Sautariello era stato al centro di polemiche nel 2018, quando partecipo’ alle parlamentarie con il M5s. Del giovane, infatti, uscirono numerose foto di un suo appoggio politico ad un consigliere regionale dell’Udc alle elezioni del 2015. Critiche che pero’ Del Mastro rispedisce al mittente, difendendo a spada tratta la scelta fatta: ”La fiducia e la stima che nutro in ogni singolo membro della mia squadra e’ totale – ha fatto sapere il sindaco dalla sua pagina Fb – li ho scelti perche’ possono dare un contributo di valore alla nostra Citta’. Discriminare le persone, perche’ di questo si tratta, per la militanza politica del passato mi sembra assurdo. Non l’ho mai fatto e non intendo iniziare oggi che sono sindaco”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.