• Today is: venerdì, Settembre 25, 2020

Padre abusava delle figlie minorenni, in famiglia tutti sapevano: 11 anni a lui e 4 alla moglie

E’ una vicenda tremenda quella avvenuta in un paesino dell’entroterra di Pescara, dove un padre ha abusato delle figlie minorenni per oltre quattro anni. Abusi di cui in famiglia erano a conoscenza tutti, a partire dalla madre delle ragazzine, fino agli zii e ai cugini. Nessuno, però, ha mai detto niente. Oggi questa brutta storia si è conclusa con una condanna a 11 anni per il padre e 4 anni e 6 mesi per la madre, accusata di aver occultato gli abusi.

I fatti avvenivano nel periodo tra il 2012 e il 2016 e avevano come scenario un clima molto degradato. La vicenda è venuta alla luce grazie alla denuncia della nonna materna, che dopo aver ascoltato il racconto delle nipoti, ha deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine. E’ stata lei l’unica persona in famiglia ad aver accolto il grido d’aiuto delle ragazzine, tutti gli altri membri hanno tenuto sempre un comportamento omertoso, talvolta facendo credere alle due giovani che fosse tutto normale, confondendole ulteriormente.

Dall’indagine è emerso che il padre dormiva sistematicamente nel letto della figlia più grande, abusando di lei sessualmente. Anche la più piccola è stata vittima delle violenze del padre orco. L’uomo all’interno della famiglia aveva un comportamento minaccioso, costringeva le figlie a soddisfare le sue voglie, il tutto sotto gli occhi della madre. La donna, infatti, non solo sapeva cosa accadeva, ma aveva ascoltato anche il racconto delle figlie, però, non ha mai sporto denuncia, anzi sopportava gli abusi del marito, senza difendere le due ragazzine. Addirittura è emerso che la signora alcune volte rideva di quanto accadeva in casa.

Alessandra Bove
Alessandra Bove