• Today is: martedì, Aprile 13, 2021

Ora Di Maio vuole un patto per le riforme

Ponte di Genova, Di Maio: "Abbiamo promesso di non far gestire più le autostrade a Benetton"

Lanciare un nuovo patto e allontanare lo spettro del voto, difendendo Giuseppe Conte. Così Luigi Di Maio in un colloquio con il Corriere della Sera in cui spiega: “Questo governo deve andare avanti, il Paese non può rischiare di cadere nell’immobilismo, non sono accettabili giochi di palazzo”. “Il problema non è Conte, anzi Conte va rispettato e sostenuto – aggiunge il ministro degli Esteri -, se dobbiamo discutere di qualcosa non discutiamo di poltrone ma di temi. Se la direzione è quella di individuare un percorso che porti a una maggiore efficienza e concretezza in questo delicato momento storico ben venga”.

Di Maio allontana anche lo spettro di un governo tecnico: “Non serve cambiare il premier ed è inconcepibile il dibattito in corso in queste ore”. Ecco quindi la proposta su cui rifondare l’esecutivo: “Lavoriamo tutti a un patto di governo più articolato che dia certezze sui temi ad ogni forza politica, ma insieme a Conte. Va proposto ai nostri partner un nuovo patto per l’Italia anche con le riforme costituzionali e nuovi strumenti e diritti nell’economia e nel sociale”. Infine, Di Maio rilancia sulle priorità: “Al di là di tutte le tensioni che ci sono nel governo dobbiamo mettere in sicurezza il Recovery plan il prima possibile approvando un progetto ambizioso”. E anche il M5S dovrà fare la sua parte: “Non possiamo rintanarci nell’ombra, non possiamo giocare di rimessa. Abbiamo una responsabilità enorme sulle spalle e dobbiamo dare stabilità al Paese, facendo sentire il nostro peso”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.