• Today is: sabato, Dicembre 5, 2020

Luca conosceva i suoi killer: “Non sono due poveri ragazzi scippati”

Si chiamano Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, i due giovani 21enni “gravemente indiziati” dell’omicidio di Luca Sacchi, avvenuto la sera di mercoledì, 23 ottobre, a Roma. In una nota congiunta dell’Arma dei carabinieri e della Polizia di Stato si sottolinea che quanto avvenuto vicino al pub “John Cabot”, in via Teodoro Momsen, è stato un delitto efferato. Deel Grosso – si spiega – è stato rintracciato in un hotel in zona Tor Cervara, dove aveva trovato rifugio; Pirino, invece, è statp preso mentre era sul terrazzo di una palazzina dove si era nascosto, in zona Torpignattara.  Del Grosso e Pirino sono stati sottoposti a fermo del pubblico ministero emesso dalla Procura della Repubblica di Roma per i reati di omicidio, rapina, detenzione e porto abusivo di armi e condotti nella casa circondariale di Regina Coeli.

Le indagini, coordinate dalla procura capitolina, sono state portate avanti dal Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Roma e del Commissariato di polizia “San Basilio”; mentre per l’Arma dei Carabinieri hanno lavorato il Nucleo Investigativo ed il Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Roma nonché della Compagnia di Roma “Piazza Dante”.

La pista seguita dagli investigatori è quella relativa allo spaccio di droga. Luca e la sua fidanzata – stanno alla ricostruzione investigativa – conoscevano i due giovani che avrebbero incontrato per la compravendita di una sostanza di droga. Circostanza smentita dalla diretta interessata. In un’intervista al Tg1 Anastasia Kylemnyk ha affermato: “Gli spacciatori? Noi eravamo lì per controllare il fratellino più piccolo che stava dentro al pub. Luca non è quello che dicono”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il capo della polizia Franco Gabrielli. “Che Roma abbia i suoi problemi credo nessuno non lo riconosca, ma rappresentarla come Gotham City…” ha dichiarato confermando poi le relazioni tra la vittima e Del Grosso e Pirino: “Gli accertamenti che l’autorità giudiziaria disvelerà quando riterrà opportuno non ci raccontano la storia di due poveri ragazzi scippati. Lo dico tenendo sempre ben presente, non vorrei essere equivocato su questo, che stiamo parlando della morte di un ragazzo di 24 anni”.

 

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.