• Today is: giovedì, Ottobre 29, 2020

No al voto estivo. Il M5s blocca la corsa di Campania, Veneto e Liguria

Taglio dei parlamentari, l'intervento a 'gamba tesa' di Salvini: 'Si' al referendum

La nostra linea sui listini bloccati alle regionali e’ chiara: siamo storicamente contrari a qualsiasi ipotesi di nominati non eletti direttamente dal popolo. Dunque per quanto ci riguarda e’ un’idea che respingiamo nettamente”. Lo ha detto il capogruppo M5s alla Camera, Davide Crippa.

“Il Movimento 5 stelle – ricorda – e’ a favore delle preferenze. Per quanto riguarda i tempi, la valutazione della data deve tenere conto non solo delle condizioni di sicurezza il giorno del voto, ma anche del pieno esercizio delle liberta’ politiche e civili durante la campagna elettorale. Ragioni per le quali luglio non rappresenta una scelta praticabile. Abbiamo chiesto agli italiani una ripresa lenta e alcune attivita’ ancora non hanno una previsione di riapertura. Proprio per il rispetto che dobbiamo avere per i sacrifici che stiamo chiedendo ai cittadini credo sia opportuno, valutare anche il fattore economico e pensare a un election day che preveda referendum costituzionale, elezioni regionali e amministrative”.

“Bisogna pazientare ancora, due mesi di ritardo non sono un vulnus per la democrazia vista l’emergenza che stiamo vivendo. Tutti devono avere la possibilita’ – conclude Crippa – di partecipare sia alla campagna elettorale che al voto in condizioni di sicurezza.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.