• Today is: mercoledì, Novembre 25, 2020

Nazionale, l’entusiasmo è alto. Acerbi: “Con Mancini ci divertiamo, siamo pronti per l’europeo”

Sono quei giocatori che un tempo sarebbero stati definiti ‘gregari’. Calciatori che magari non hanno impressionato per spiccate qualità tecniche ma in quanto a tenacia, grinta e carattere Acerbi e Spinazzola non sono da meno a nessuno.

Diventati protagonisti nei rispettivi club, Lazio e Roma, i due difensori (il primo è un centrale, l’altro è un terzino) si sono guadagnati sul campo la meritata convocazione in nazionale. Ed entrambi non hanno nascosto l’orgoglio e l’entusiasmo di essere a disposizione del Commissario tecnico Roberto Mancini.

Ecco le loro dichiarazioni in occasione della conferenza stampa che ha anticipato il match dell’Italia contro la Grecia, valido per le qualificazioni al prossimo europeo e previsto per il prossimo sabato allo stadio Olimpico di Roma.

ACERBI – Il mio obiettivo è andare all’Europeo, questo è poco ma sicuro, e cercare di andarci non solo come comparsa. Io poi cerco di dimostrare le cose sul campo sia con la mia squadra, la Lazio, sia quando mi chiama in causa mister Mancini. Come gioca mister Mancini mi piace, mi piace l’aggressività, che si recuperi palla nella metà campo avversaria, che si vuole sempre spingere e attaccare. Rappresentare l’Italia è un orgoglio, e quando sono qui cerco sempre di mettere qualcosa in più per giocare e far bene. Da quando ho avuto la malattia ho sempre fatto delle ottime stagioni in crescendo. Sto passando un buonissimo momento. Non mi siedo mai, cerco sempre di migliorarmi e di restare umile perché mi ritengo una persona che ha sempre voglia di imparare, di andare oltre e questo facilità sempre il mio compito negli allenamenti e nel prepararsi alle partite. Siamo un ottimo gruppo, giovane, di talento, che scherza e ride sempre ma quando si lavora, lo fa seriamente. Mister Mancini ha messo quelle idee e quella serietà che è importante per il gruppo, e valorizza soprattutto le qualità dei giocatori in campo. Si vede che l’Italia quando gioca si diverte e questo per me è un grande pregio portato dal ct”.

SPINAZZOLA – Se ho giocato sempre a sinistra ci sarà un motivo. Il mio ruolo è a sinistra, poi sono destro e se il mister mi vuole far giocare a destra, ci gioco senza problemi. Siamo una buonissima squadra, con tutti i ruoli coperti da due o più giocatori. Questa è una Nazionale forte, l’Italia è composta da difensori di prima fascia che giocano nelle principali squadre d’Italia e d’Europa anche se non so fare paragoni con altre nazionali. Giocare all’Olimpico, nella nostra casa, è sempre bello. Credo che sabato ci sarà una grande festa perché da quello che ho sentito lo stadio sarà pienissimo. I romani ci daranno tanto calore come fanno in ogni partita, e sarà una bella vetrina ed una bella serata. I nostri colori sono azzurri e bianchi ma non è un problema giocare con una maglia verde, rossa o gialla. Noi dobbiamo rappresentare l’Italia“.

 

Tag:
Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.