• Today is: sabato, Ottobre 24, 2020

Napoli, infermiera violentata, lasciata sola in strada: “Ho visto una donna, ma è scappata via”

Napoli, infermiera violentata, lasciata sola in strada: "Ho visto una donna, ma è scappata via"

Una domenica da incubo quella vissuta da un’infermiera di 48 anni a Napoli, che stava attendendo il bus alle spalle di piazza Garibaldi per tornare a casa sua ad Avellino. Una donna, che aveva da poco staccato il suo turno presso una struttura psichiatrica pubblica e voleva solo rientrare dalla sua famiglia. E’ stata avvicinata da un uomo che l’ha bloccata e ha abusato di lei.

Infermiera violentata a Napoli in pieno giorno

E’ accaduto in pieno giorno, alle 14.30, in una città che però a quell’ora era deserta. A nulla sono servite le urla e il tentativo di divincolarsi. Ad abusare di lei è stato un extracomunitario originario del Senegal, successivamente bloccato dal conducente di un pullman che si era accorto di quanto stava accadendo. A dagli una mani anche una pattuglia dell’Esercito. A mettere la parola fine all’incubo è stata una pattuglia della Polizia di Stato, che ha ammanettato l’immigrato appena arrivata sul posto.

Il racconto dell’infermiera è terribile, 45 minuti di terrore in cui ha provato in tutti i modi a chiedere aiuto. In un’intervista a Repubblica ha raccontato che all’inizio credeva fosse una rapina: “Ho avuto paura pensavo a una rapina. Mi ha infilato le mani dappertutto, si arrabbiava perché mi difendevo”. Poi quando l’uomo l’ha iniziata a toccare, ha gridato più forte che poteva. Ha visto anche una donna passare, a lei ha chiesto di chiamare la polizia, ma la signora è scappata senza prestarle soccorso: “Le ho gridato “chiama la polizia, i carabinieri”, ma lei non ha fatto nulla“.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.