• Today is: venerdì, Ottobre 30, 2020

Napoli, crolla un albero per il maltempo: muore un uomo

Napoli, crolla un albero per il maltempo: muore un uomo

Un uomo di 62 anni è morto a Napoli, schiacciato da un albero di grosse dimensioni. E’ accaduto intorno alle 7 vicino all’ippodromo di Agnano. La vittima si chiamava Mohamed Boulhaziz, 62 anni. La bufera di vento che ha colpito la Campania ha provocato la caduta di alberi e cartelloni pubblicitari. Fermi i collegamenti con le isole. A Capri le biglietterie degli aliscafi sono state scoperchiate a causa del forte vento.

Trecento persone che abitano nel centro storico di S. Martino Valle Caudina, in Irpinia, sono state evacuate dopo che il torrente Caudino, in parte tombato, ha sollevato la piazza e con il suo carico di acqua, fango e detriti ha messo a rischio l’incolumità dei residenti.

Come riportato dal’Ansa, a seguito dell’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio, la Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza per la chiusura di tutti i parchi, cimiteri e ville storiche. Una forte mareggiata sta sferzando il litorale romano. Particolarmente critica la situazione a Fregene sud, dove l’acqua ha circondato le strutture balneari e sulle dune di Focene aggredite dalle onde. Il vento, che a tratti supera anche i 100 chilometri orari, sta provocando problemi anche agli alberi, alcuni caduti in giardini di abitazioni private a Fregene.

Un automobilista è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco a San Miniato (Pisa) perché era rimasto intrappolato su un ponticello in località Serra in seguito allo straripamento di un corso d’acqua per le intense piogge delle scorse ore. Il tratto stradale è stato chiuso al traffico. Una donna è rimasta lievemente ferita in un incidente stradale causato da una frana sulla statale Aurelia nei pressi di Chiavari.

A causa delle cattive condizioni meteo, una nave mercantile, battente bandiera italiana, si è incagliata a Sant’Antioco, nella Sardegna sud occidentale.

Cinque isole delle Eolie (Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi) sono senza collegamenti da una settimana a causa delle pessime condizioni del mare e tra stasera e domani sono in arrivo nuove mareggiate con onde alte anche sei metri. Attualmente soffia un forte vento da ovest-sud-ovest che blocca nei porti aliscafi e traghetti. Anche domani e la vigilia di Natale i collegamenti sono a rischio.

Salvatore Fucci
Salvatore Fucci