• Today is: martedì, Settembre 22, 2020

Motogp, Andrea Iannone sospeso: risultato positivo controllo antidoping

Il pilota della Motogp Andrea Iannone è stato sospeso temporaneamente per essere risultato positivo ad un test antidoping. Il campione incriminato risale al 3 novembre ed è stato prelevato a Sepang quando si è svolta la penultima gara del mondiale. Il laboratorio tedesco di Kreischa accredito dal Wada, “World anti-doping agency”, ha svolto le analisi riscontrando un risultato analitico avverso a steroidi anabolizzanti androgenici esogeni. Iannone è stato quindi sospeso secondo l’articolo 7.9.1 del codice antidoping della Fim.

Il trentenne pilota di Vasto, finito alla ribalta della cronaca rosa per una sua relazione con la diva Belen Rodriguez, che ha corso l’ultima stagione MotoGp con l’Aprilia delTeam Gresini ha il diritto di chiedere le controanalisi. Ma fino a nuova decisione l’abruzzese non potrà più partecipare ad alcuna competizione motociclistica. “La sospensione, a carattere temporaneo – si legge nella nota – ha effetto dal 17 dicembre 2019. Il pilota avrà la possibilità di svolgere ulteriori esami sul campione analizzato. Fino a nuova decisione e fino al risultato del controesame, Iannone non potrà più partecipare ad alcuna competizione motociclistica“.

La notizia arriva alla fine di una stagione tutt’altro che positiva per il pilota che ha chiuso il 2019 ad un modesto 16esimo posto con ben 377 punti di distanza dallo spagnolo campione del mondo Marc Marquez. La sua carriera in Motogp era iniziata nel 2013: in sella alla Ducati fino al 2016, con cui ha ottenuto i risultati migliori, poi il passaggio alla Suzuki per le stagioni 2017-2018. Infine la decisione di correre per il team Aprilia Racing Team Gresini.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.