• Today is: martedì, Aprile 20, 2021

M5S già spaccato. L’ex ministro Spadafora attacca

Il caso Spadafora fa 'tremare' il Governo, possibili le dimissioni del Ministro

“E’ ovvio -ha proseguito Spadafora- che il percorso ormai è avviato, però il come, il quando, in che modo, con quali ruoli e soprattutto con quali garanzie non solo di autonomia, credo che il presidente Conte stia valutando, anche insieme ad una squadra, ai suoi consiglieri, anche tutte le cose prettamente organizzative del Movimento: il simbolo, l’associazione, il rapporto con Rousseau, tutto quello che fino ad oggi è stata l’organizzazione del Movimento 5 stelle è che però ha dimostrato di avere delle lacune oggettive che oggi non possono essere non prese in considerazione”. Occorre “capire come Conte vorrà orientare la piattaforma Rousseau, se la vorrà ancora utilizzare.

Credo che sia importante che il Movimento 5 stelle non cambi ogni volta le regole in base alla necessità o alle persone ma si dia delle regole democratiche che possano essere adatte almeno per i prossimi dieci anni, indipendente da chi pro tempore potrà decidere di guidarlo”. “Se parliamo di un Movimento che punti su una progettualità, su un’organizzazione, su delle regole chiare, credo che Grillo lascerà questo ruolo a Giuseppe Conte, se lo accetterà -ha concluso Spadafora- sarà lui che guiderà questo percorso, ma speriamo che lo faccia coinvolgendo tutte le persone che hanno voglia di dare il loro contributo al Movimento”.

Tag:, ,
Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.