• Today is: venerdì, Aprile 16, 2021

M5s, entro l’anno nuova segreteria e nodo Rousseau

Gli iscritti voteranno il documento di sintesi del lavoro fatto negli Stati generali, e mi auguro che cio’ possa avvenire entro una settimana. Ci si esprimera’ su 20-30 quesiti. Due settimane dopo si voteranno le modifiche allo Statuto. Quindi entro la fine dell’anno verra’ eletto l’organo collegiale: sempre su Rousseau”. E’ il cronoprogramma del post-Stati generali del M5s, cosi’ come raccontato dal leader reggente Vito Crimi in una intervista al Fatto Quotidiano. Con Casaleggio “e’ nell’interesse di tutti stipulare un accordo, e sono convinto che lo faremo” dice ancora. Rispetto alla segreteria, composizione e regole per l’elezione saranno definiti dal “comitato di garanzia, composto da me, Roberta Lombardi e Giancarlo Cancelleri. Se il board sara’ di 5 persone? Probabile”. Rispetto a una possibile candidatura di Appendino, Crimi afferma: “In sede di regolamento valuteremo i requisiti e chiederemo anche il supporto dei probiviri”. Simile la risposta su Giarrusso: “Gli iscritti soggetti a procedimento disciplinare in generale non possono candidarsi.

Stara’ ai probiviri stabilire se ci sono i presupposti per definire il procedimento in tempo”. Rispetto ai rapporti con FI, “non c’e’ alcun dialogo tra noi e Berlusconi. Nell’ambito della legge di Bilancio si e’ cercato di coinvolgere maggiormente le opposizioni. E finora a mostrare spirito collaborativo e’ stata solo FI. Chiunque abbia in mente altro, se ne faccia una ragione”. Crimi parla anche dell’esclusione di Morra da un programma Rai: “E’ stato un fatto grave. Credo che la Rai gli dara’ uno spazio adeguato, e si potra’ ricucire”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.