• Today is: lunedì, Aprile 19, 2021

Luna Rossa, il sogno Coppa America si infrange contro il vento: New Zeland vola a +3

Luna Rossa lotta ma cede a New Zealand, che si aggiudica la nona rega dell’America’s Cup e ora conduce 6-3. I kiwi sono ad un solo successo dal trionfo. La giornata condizionata dal vento, ad Auckland, va in archivio con una sola sfida. La barca italiana interpreta la gara in maniera magistrale fino all’epilogo, quando il Team Prada viene tradito da un salto di vento. Luna Rossa resta in vantaggio fino alla metà della seconda bolina, quando la barca neozelandese, approfittando di una separazione e di un salto di vento, prende il largo, gira il cancello di bolina con 18 secondi di vantaggio e chiudere la regata in testa. La decima regata è stata rinviata. New Zealand, con un successo domani, può conquistare il trofeo.

“Forse una delle regate più belle degli ultimi 15 anni di Coppa America. I ragazzi sono stati bravissimi in partenza a controllare, li abbiamo tenuti dietro per quattro lati senza mai mollare. Del resto siamo in finale contro un team fortissimo e sono molto orgoglioso dei ragazzi in mare e di tutto il team, perché oggi hanno fatto una regata spaziale. Ovviamente c’è l’amaro in bocca perché abbiamo perso, però siamo ancora vivi e domani andiamo in acqua per lottare e daremo tutto. Ancora non è finita”, commenta Max Sirena, skipper e team director di Luna Rossa.

“Una regata dura da digerire -dice il timoniere Francesco Bruni-. Abbiamo regatato benissimo in maniera impeccabile fino al momento del sorpasso, dovevamo prendere la decisione se difendere la sinistra o andare a destra, col senno di poi forse è stata una scelta sbagliata. Era molto duro tenerli dietro, avevano sicuramente un passo in più, perché tutte le volte che potevamo allungarci non riuscivamo a distaccarci e appena li abbiamo dato un po’ di spazio se ne sono andati”. “Abbiamo pochi rimorsi perché la regata è stata condotta molto bene, ma non molliamo e continuiamo a fare il nostro, analizzando dove migliorare per tornare sul campo con tanta voglia di fare bene”, aggiunge.

“È stata una regata con un vento difficilissimo. Secondo me i ragazzi hanno fatto una regata fantastica dove Team New Zealand ha subito le nostre scelte”, le parole di Vasco Vascotto. “Abbiamo condotto il gioco, dando lezione di match race, non solo nelle partenze, ma anche sul campo di regata. Questa deve essere la nostra mentalità, anche domani e continuare a navigare con la stessa personalità”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.