• Today is: sabato, Ottobre 31, 2020

Luca Parmitano parla dallo spazio ai bambini del Bambin Gesù: “Dobbiamo imparare a riciclare”

Luca Parmitano parla dallo spazio ai bambini dell'ospedale Bambin Gesù: "Dobbiamo imparare a riciclare"

Un momento di gioia per  piccoli pazienti dell’ospedale Bambin Gesù di Roma e un po’ di svago per Luca Parmitano. L’astronauta, dell’Esa, Agenzia Spaziale Europea, si è collegato dalla Stazione Spaziale Internazionale vestito di rosso e con il cappello di Babbo Natale per parlare con i bambini della Ludoteca pediatrica.

Ha raccontato loro, muovendosi in volo e facendoli sorridere, che quest’anno non mangerà il tanto amato panettone, ma avrà tanta cioccolata e dolci. “Le calze sono pronte anche l’albero (capovolto nelle immagini), le renne sono animali veloci. Spero che riesca. Ma siamo abbastanza difficili da acchiappare“, ha detto Astroluca. Quando i bambini gli hanno chiesto cosa ci facesse nello spazio, ha spiegato di avere il comando dell’operazione Beyond, una grossa responsabilità per la quale c’è molto lavoro da fare.

Ha detto che per la Terra c’è bisogno dell’impegno di tutti: “Ognuno deve dare il suo contributo abbiamo problemi tra cui l’inquinamento, e voi che siete il nostro futuro dovete imparare a riciclare. Utilizzare i mezzi pubblici, la bici, camminare“. A interessare i bambini è stata la giornata tipo di Astroluca nello spazio, li ha raccontato che la prima cosa da fare è scienza, poi manutenzione, ha detto di aver installato un sistema per riciclare l’acqua e infine un po’ di attività fisica.

Durante il collegamento, c’è stato il tempo per presentare ai piccoli pazienti dell’ospedale romano alcuni membri dell’equipaggio: “Amiamo fare foto della Terra, è la cosa più bella che vediamo da qua sopra“. Poi ha rincuorato i bimbi dicendo di non aver visto nessun alieno: “L’unico alieno che ho visto è la mia faccia la mattina quando mi faccio la barba”. 

Infine, Astroluca ha avuto un tenero dialogo con Letizia, bambina di nove anni che aspira a fare l’astronauta, ma che ha paura di non riuscirci, a lei Luca Parmitano ha detto: “Samantha Cristoforetti è ingegnere, pilota, astronauta: puoi fare tante cose e poi diventare astronauta“. Il presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc, ha ringraziato Astroluca: “E’ una grande emozione, la penseremo il giorno di Natale”. I piccoli pazienti, poi, hanno strappato una promessa all’astronauta, quando tornerà sulla terra li andrà a trovare sicuramente.

Alessandro Fucci
Alessandro Fucci