• Today is: venerdì, Febbraio 26, 2021

Lombardia zona rossa fino al 3 dicembre, Fontana si oppone e chiama Speranza

Lombardia zona rossa fino al 3 dicembre, Fontana si oppone e chiama Speranza

La Lombardia rischia di restare zona rossa fino al 3 dicembre, sorte che potrebbe essere condivisa anche dal Piemonte. Una prospettiva che suscita le vive proteste del governatore lombardo Attilio Fontana: “Nonostante la mia opposizione – fa sapere – il governo intende mantenere in vigore fino al 3 dicembre le attuali misure restrittive e, quindi, lasciare la Lombardia in zona rossa”.

L’attacco di Fontana

“Lombardia è da due settimane pienamente nei parametri previsti per il passaggio in zona arancione – puntualizza ancora Fontana – . Ho fatto presente al governo che, così come si applicano automatismi in senso negativo, gli stessi devono essere attuati quando la situazione migliora”. Il governatore si fa anche “portavoce verso l’esecutivo, anche a nome dei sindaci che hanno espresso il medesimo parere, affinché la Lombardia, come previsto dagli indicatori, entri in zona arancione prima possibile”. Tra loro anche il primo cittadino di Bergamo, Giorgio Gori. Parole che non cadono inascoltate.

Telefonata tra Speranza e Fontana

In serata, tra Fontana e il ministro della Salute Roberto Speranza c’è stata una lunga telefonata chiarificatrice, che ha favorito “un confronto schietto e diretto”. L’esito non era scontato: “Entrambi condividiamo che, secondo il modello delle ‘zone’ predisposto dal governo, la Lombardia abbia tutti i requisiti per passare da quella rossa a quella arancione – annuncia Fontana – . Ci siamo lasciati con l’impegno di riaggiornarci molto presto per verificare quella che realmente può essere la data giusta per allentare le misure restrittive nella regione”. Tutte le ipotesi restano aperte, dunque.

Tag:
Alessandro Fucci
Alessandro Fucci