• Today is: mercoledì, Gennaio 27, 2021

Leucemia, 14enne curato a Roma con una nuova terapia: è la prima volta al mondo

Terapia sperimentale all’ospedale Bambin Gesù di Roma per contrastare gli effetti collaterali della terapia Cart-T per il trattamento dei tumori del sangue che non rispondono alla normale chemioterapia. E’ quanto sperimentato per la prima volta nell’ospedale italiano su un 14enne affetto da leucemia acuta e in terapia intensiva per gli effetti collaterali della terapia Car-T. Trattato con Aferesi, il piccolo è stato dimesso dalla terapia intensiva dopo 15 giorni.

Il caso sperimentale è stato pubblicato sulla rivista Critical Care Explorations a firma della dottoressa Gabriella Bottari e dei suoi colleghi della Terapia Intensiva d’Urgenza e Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Bambin Gesù di Roma. Secondo lo studio l’uso dell’Aferesi e della terapia Car-T potrebbe rappresentare una soluzione per controllare le note complicanze della terapia antitumorale, senza compromettere l’efficacia della terapia genica.

L’immunoterapia Car-T è attualmente la nuova frontiera del trattamento dei tumori del sangue refrattari alla chemioterapia: consiste nella manipolazione genetica delle cellule del sistema immunitario, i linfociti, per renderle capaci di riconoscere e attaccare il tumore. In circa il 25% dei pazienti trattati con la terapia si sviluppano però gravi effetti collaterali, la cosiddetta Cytokine Release Syndrome (CRS), solitamente trattata con farmaci che non in tutti i casi sopprimono lo stato infiammatorio e, soprattutto, sopprimono il sistema immunitario aumentando i rischi di infezione.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.