• Today is: domenica, Maggio 9, 2021

La Rai di Roberto Fico

Le polemiche sul Concertone del Primo Maggio devono servire ad aprire una riflessione: “La cultura della lottizzazione deve essere superata sia dentro la Rai che fuori. Nelle stanze dei partiti come in quelle dei Tg. Altrimenti, le dichiarazioni di queste ore sono inutili”. Lo dice – in un’intervista a ‘La Repubblica’ – il presidente della Camera, Roberto Fico. Non si pronuncia nel merito sul ddl Zan, ma spera che sul piano dei diritti “questa legislatura possa fare uno scatto ulteriore e forte”. “Purtroppo – afferma Fico – le nomine dei direttori dei telegiornali o dei direttori di rete vengono ratificate dal Consiglio d’amministrazione della Rai, ma sono fatte fondamentalmente in altri luoghi. Derivano da accordi tra i partiti di maggioranza che in quel momento storico sono al governo. E questa cosa non e’ in alcun modo cambiata fino a oggi”, “neanche con noi”, ammette. “Poi succede un’altra cosa: soprattutto nei periodi in cui si avvicinano le nomine, alcuni dipendenti interni alla Rai cercano di essere sponsorizzati dalla politica o per avanzare di carriera o per avere nuovi posizionamenti di potere all’interno dell’azienda”, racconta il presidente della Camera. “Ecco perche’ – aggiunge – una discussione di questa portata e’ importante adesso. E’ molto interessante ascoltare tutti i propositi pubblici dei politici, sentir dire loro che la Rai deve finalmente essere libera dalle mani dei partiti. Ne approfitto per dire: facciamolo. Facciamolo adesso, nei giorni in cui ci sono le nomine del prossimo Cda sulla base di una legge che io ritengo sbagliata, ma che il Parlamento in questi anni non e’ stato in grado di modificare”.

Tag:, , ,
Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.