• Today is: sabato, Dicembre 5, 2020

La maggioranza va allargata a Forza Italia. Renzi rivuole il Nazareno

Renzi pronto a uscire dal governo

Una buona novita’ politica che va accolta con disponibilita’. Questa la sintesi del pensiero di Matteo Renzi – espresso su ‘Il Corriere della sera’ – rispetto all’apertura di FI a collaborare con il governo. “Penso che l’idea di Goffredo Bettini di chiamare all’impegno ‘le migliori energie del Paese’ sia una proposta saggia. Molti sottovalutano la vastita’ del problema economico alla fine della pandemia – osserva Renzi – davanti a questo scenario se Forza Italia offre la disponibilita’ a superare il populismo fanno bene i dirigenti del Pd a dire andiamo a vedere le carte. Oggettivamente questa disponibilita’ puo’ produrre una novita’ politica”. Ma ammette di non essere sicuro che questo possa accadere perche’ “in Forza Italia convivono due anime: c’e’ il gruppo che possiamo chiamare il ‘fronte del Nazareno’ e c’e’ il gruppo che definiamo il ‘fronte di Pontida’ che vuole l’alleanza solo con la Lega. Secondo me nell’anno delle amministrative, Berlusconi, per come lo conosco, non mollera’ Salvini e Meloni. Se lo facesse, tuttavia, sarebbe una svolta di grande valore.

Un’apertura c’e’ stata. E dunque condivido con Zingaretti: noi rendiamoci disponibili in modo serio. Se son rose fioriranno”. Poi, Renzi fa presente che “concretamente questo puo’ portare anche ad allargare la maggioranza. Il premier in questi mesi ha spesso apprezzato la sponda istituzionale di Forza Italia; quanto a Vito Crimi, guida un partito che nel 2019 andava dai gilet gialli e nel 2020 si prepara a entrare nel partito di Macron: puo’ tranquillamente cambiare idea anche sul doppio relatore alla Legge di Bilancio”. Il nodo del rimpasto: “Questo e’ un punto aperto anche in caso di mancato ingresso di Forza Italia. Noi stiamo scrivendo il nuovo contratto di governo. Ora e’ il momento di concentrarsi sui contenuti. Poi, se troveremo gli opportuni accordi, arrivera’ il momento di guardarci negli occhi”. Sul punto rassicura Conte: “Nella maggioranza in tanti chiedono qualche modifica alla squadra di governo, ma nessuno propone un nuovo premier”. La vicenda del commissario della Sanita’ calabrese “sta diventando una barzelletta che non fa ridere; qui c’e’ la disponibilita’ di un medico e uomo autorevole. Si chiama Gino Strada. E’ uno che guarda negli occhi tutti ma non guarda in faccia nessuno. Oggi ha la possibilita’ di dare una mano, non lo lascerei fuggire. Fossi Conte e Speranza non farei troppi discorsi: firmerei il decreto e porterei Gino Strada a Catanzaro domani stesso. Questa telenovela e’ gia’ durata troppo”

Tag:, ,
Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.