• Today is: venerdì, Ottobre 30, 2020

Italia Viva entra a gamba tesa sulla prescrizione

Renzi pronto a uscire dal governo

Sinceramente io preferisco votare i provvedimenti che presenta Italia viva. Comunque, se devo dire sul tema della prescrizione sono molto piu’ vicino al Pd e a Forza Italia. Se non ci dovessero essere novita’, se Bonafede continuasse a intestardirsi per avere dei processi che durano una vita, noi saremmo disponibili a votare quei provvedimenti che ci trovano d’accordo”.

A dirlo, in una intervista al Corriere della Sera, e’ il senatore di Italia Viva, Davide Faraone. “L’Italia – spiega Faraone – e’ un Paese in cui ogni otto ore un innocente va in carcere e dove il 75% degli indagati risultano innocenti, questi sono i numeri e quindi io ritengo che in Parlamento ognuno sara’ libero di fare come vuole”. Sulla mossa del Pd, osserva: “Spero non sia solo tattica, finora abbiamo registrato troppa remissivita’ nei confronti delle iniziative del M5s, credo che tutte le azioni che vanno nella giusta direzione siano utili e vadano prese in considerazione pur di uscire da questa situazione creata dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega.

Matteo Salvini fa il furbo ora, ma la colpa e’ anche sua – aggiunge -: ha accettato l’abolizione della prescrizione in cambio della promessa di un’accelerazione dei tempi dei processi che poi non c’e’ stata. Cosi’ ora noi ci ritroviamo con un provvedimento illiberale e contrario a tutti i principi del garantismo”, “l’impostazione giustizialista dei grillini secondo i quali sono tutti colpevoli e’ un abominio e ci vedra’ sempre contro”. A mediare, aggiunge Faraone, dovrebbe essere il premier, “spetta a Giuseppe Conte” ma fa sapere: “Potremmo fare un nostro testo”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.