• Today is: domenica, Gennaio 24, 2021

Imprenditore legato ai Casalesi, maxi sequestro nel Casertano per oltre 100 milioni di euro

La DIA di Napoli ha eseguito un sequestro per oltre 100 milioni di euro tra beni mobili e immobili nei confronti di Alfonso Letizia. L’imprenditore, 75 anni, operante nel settore della produzione e vendita di calcestruzzo, era stato arrestato nel 2011 nell’ambito di un’indagine che portò alla luce rapporti tra i Casalesi e i politici di Casal Di Principe.

Letizia, secondo l’indagine, metteva a disposizione impianti per la produzione di calcestruzzo a servizio dei clan, era ritenuto il riferimento della famiglia Schiavone. Grazie a questi “favori”, con le sue aziende era entrato nel “cartello” delle imprese che potevano operare nel Casertano. Tra i beni sequestrati ci sono 6 aziende del settore edile e immobiliare, 70 tra immobili, terreni e fabbricati in provincia di Caserta e Modena, 28 tra auto e moto, e diversi rapporti finanziari.

I decreti di sequestro, erano stati eseguiti nel 2014 e 2018, ma sono poi stati confermati dalla Corte d’Appello di Napoli e dalla Cassazione. Soltanto oggi è scattata la confisca.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.