• Today is: domenica, Ottobre 25, 2020

Il Palazzo è contagiato. Positivi tre capigruppo alla Camera

 Torna l’allarme Covid a Montecitorio. Sono tre i capigruppo risultati positivi al virus, dopo i contagi e le conseguenti quarantene fiduciarie che si sono registrate nelle scorse settimane, con il culmine raggiunto il 6 ottobre, quando gli assenti erano 45, tanto che la maggioranza non riusci’ a garantire il numero legale, proprio in occasione del voto sulla risoluzione sulle comunicazioni del ministro della Salute, Roberto Speranza, che illustro’ al Parlamento le nuove restrizioni contenute nel Dpcm e la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio del 2021. Ieri l’annuncio di Francesco Lollobrigida di FdI, oggi a riferire di essere positivi sono stati Mariastella Gelmini di Forza Italia e Davide Crippa di M5s. “

Mi chiedo che cosa debba accadere ancora per svegliare dall’inanita’ chi di dovere. Ormai Montecitorio e’ una roulette russa”, si sfoga su twitter Enrico Borghi del Pd. Ieri la riunione della Giunta per il Regolamento non ha assunto nuove decisioni oltre quella gia’ in vigore di considerare in missione i deputati in quarantena fiduciaria o positivi, cosi’ da non essere conteggiati per il computo del numero legale. Ma cresce, nonostante la ferma contrarieta’ di FI, FdI, Iv e M5s – anche se nelle ultime ore si sono registrate aperture, come quella del ministro D’Inca’ – la richiesta di introdurre il voto a distanza, almeno in questa fase di emergenza. Sono 108 le firme finora raccolte dal costituzionalista dem Stefano Ceccanti alla sua proposta di prevedere i lavori a distanza del Parlamento. La Giunta di Montecitorio dovrebbe tornare a riunirsi la prossima settimana.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.