• Today is: giovedì, Ottobre 1, 2020

Il nipote di Nelson Mandela attacca Trump: “Mio nonno non ha mai parlato di lui”

nipote mandela attacca trump

Il nipote di Nelson Mandela contro Donald Trump dopo le dichiarazioni attribuite al presidente degli Stati Uniti dal suo ex avvocato Michael Cohen nel libro ‘Disloyal: A Memoir’. Nonostante la Casa Bianca abbia dichiarato che Cohen menta, la frase secondo cui Nelson Mandela “non era un leader” ha scatenato reazioni in tutto il Sudafrica, dalla Fondazione Mandela al partito di governo African national Congress (Anc).

“Donald Trump e’ l’ultima persona a poter parlare di Nelson Mandela o di leadership”, ha detto il nipote Ndaba Mandela in un’intervista esclusiva con l’emittente Voice of America via Google Hangouts. “Poiche’ [Trump] ha bisogno di guardare al fallimento della sua stessa leadership, perche’ l’America sta bruciando proprio in questo momento. Ci sono diversi movimenti Black Lives Matter in tutto il Paese con i quali le persone si ribellano, bruciano i negozi e protestano contro le continue uccisioni di neri da parte della polizia [statunitense]”, ha aggiunto.

Il nipote di Mandela ha detto inoltre che, almeno dalle informazioni di cui dispone, suo nonno non aveva rapporti con Trump e non ha mai parlato di lui. “Quando attacchi Nelson Mandela, per me, questo significa chiaramente che non vedi o apprezzi gli stessi principi e valori delle persone che vediamo come progressiste in questo mondo, [quelle] che stanno cercando di creare un mondo molto piu’ unito. Non sei proprio una persona che ha quegli stessi valori. Vediamo come una persona che ha effettivamente creato disparita’ e persino divisione, non solo in America, ma influenzando la coesione della comunita’ internazionale”.

Alessandro Fucci
Alessandro Fucci