• Today is: giovedì, Maggio 6, 2021

Governo, Cottarelli prepara lo zainetto

Coronavirus, scende in campo Mattarella e chiede collaborazione tra le istituzioni: "No a scaramucce"

Lo zainetto è sempre pronto, il trolley invece si è rotto, non è più quello di una volta”: così Carlo Cottarelli, ospite a Che tempo che fa su Rai3, ha risposto ridendo alla domanda sull’ipotesi di una sua nomina a presidente del Consiglio. “Ci sono due priorità adesso – ha sottolineato -, una è il Recovery Plan e uno il piano vaccini. Sul Recovery Plan siamo indietro rispetto ad altri Paesi. Una decina di Paesi hanno già presentato un piano all’Europa, anche se in forma di bozza, comunque c’è tempo almeno fino ad aprile. Al momento il nostro piano è migliorato e più dettagliato rispetto alla versione di dicembre, però ci sono delle critiche che sono state fatte dall’Europa non solo all’Italia ma anche ad altri Paese ovvero che c’è molto in termini di spesa e investimenti pubblici ma poco in termini di riforme e per la crescita sicuramente ci vogliono gli investimenti pubblici, ma anche le riforme, che ora nel piano, secondo me, sono ancora un po’ scarse”. “Quello che serve a un Paese per crescere -ha aggiunto – è il capitale. In primis capitale umano, pubblica istruzione, etc. Questo un po’ c’è nel piano, ma si potrebbe metterne di più; sono stati messi finalmente soldi per gli asili nido che sono fondamentali, sia per l’equità sociale che per la parità di genere. E poi c’è bisogno del capitale fisico, questo piano lo prevede in termini di investimenti pubblici, ma è carente appunto nelle riforme, che servirebbero per stimolare il capitale privato. In Italia c’è troppa burocrazia, una pubblica amministrazione troppo lenta, una giustizia troppo lenta”. Sui ritardi dei vaccini: “Costerà produrre più vaccini, costerà fare nuove fabbriche…ma quello che questa situazione costa all’economia è incomparabilmente maggiore. L’Italia tra il 2020 e il 2021 perde circa 300 miliardi che su scala europea sono per lo meno 1.500 miliardi. Destiniamo una piccola parte delle risorse per aumentare la produzione di vaccini. In termini di effetti sul deficit pubblico questa situazione ha più effetti di una guerra. La prima e la seconda guerra mondiale hanno avuto questi effetti”

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.