• Today is: lunedì, Marzo 1, 2021

Governo, Boccia teme lo strappo Iv: “Renzi non voti con Meloni e Salvini”

Emergenza Covid-19, Boccia: "Serve riflessione su modelli di prevenzione territoriale"

Sul voto che è previsto mercoledì, in Senato, sulla relazione di Bonafede “io spero che i parlamentari di Italia viva, eletti dal Pd e nel Pd, di fronte al bivio di un voto con noi o con Salvini e MELONI scelgano il Pd. Se l’operazione non riesce la maggioranza non c’è e diventa scontato che si vada al voto”. Intervistato dal Corriere della Sera, il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia vede così lo scenario, in attesa della ‘verifica’ di metà settimana a Palazzo Madama. “Se non c’è una maggioranza non c’è il Conte ter – aggiunge Boccia – .

Temo che dietro la scelta originaria di Renzi ci fosse altro. Il tentativo di sostituire Conte e scomporre questa alleanza, per fare implodere il Pd. Se qualcuno pensa che possiamo fare un governo con Salvini o è un incosciente o vuole distruggere il Paese e il Partito democratico”. Sugli assetti di governo, dopo le aperture dei renziani, disposti al dialogo rimanda la palla dall’altra parte: “Dovrebbe chiederlo a Renzi, ha ritirato lui le ministre. Il problema di fondo con chi ha fatto la scissione del Pd è che non hanno mai creduto a un’alleanza sociale ed europeista tra progressisti, M5S e liberali. Se hanno cambiato idea, lo dicano”, sottolinea commentando le possibili aperture di Italia Viva.

Pasquale Napolitano
Pasquale Napolitano

Direttore: del “Rinascimento News”, giornalista professionista