• Today is: venerdì, Aprile 16, 2021

Funerali Paolo Rossi, dolore e commozione per l’ultimo addio all’eroe del Mundial

Marco Tardelli, Giancarlo Antognoni, Antonio Cabrini e Fulvio Collovati, ex compagni di nazionale di Paolo Rossi nella vittoria del Mondale ’82, sono tra coloro che hanno portato il feretro di Paolo Rossi nella cattedrale di Vicenza, dove si svolge la cerimonia funebre ed al cui ingresso è stata posta su un leggio la copia della prima pagina della Gazzetta dello sport che celebrava la vittoria in Spagna.

Funerali Paolo Rossi, oggi l’addio

All’esterno i cori della gente ad intonare ‘Paolo, Paolo…’. Numerose le persone che hanno voluto portare l’ultimo saluto al campione. Ai funerali è presente, tra gli altri, anche il presidente della Figc, Gravina, che ha deposto una maglia azzurra della nazionale italiana con il n.20 sul feretro. Prima del funerale Paolo Maldini ha voluto ricordare il campione scomparso: “La morte di Paolo mi ha colpito perché non sapevo della sua malattia e quindi è stato un fulmine a ciel sereno. Lui ha rappresentato il calcio italiano, non ha uguali in assoluto”. “Paolo Rossi era solo lui e io ho avuto la fortuna di giocarci insieme al Milan, lui a fine carriera e io giovanissimo” ha aggiunto Maldini.

Presente anche Giuseppe Galderisi, compagno di Pablito in nazionale e alla Juventus. “Di Paolo – dice – ricordo la sua figurina di quando io ero poco più che bambino, poi ho avuto la fortuna di giocare assieme a lui. I suoi insegnamenti sono stati fondamentali nella mia carriera, lui è sempre stato un punto di riferimento in campo ma soprattutto fuori. Mi mancherà tanto e sono sicuro mancherà a tutto il mondo del calcio”. In chiesa anche Roberto Baggio, all’esterno i cori della gente ad intonare ‘Paolo, Paolo…’.. Fulvio Collovati ha ricordato l’amico con queste parole: “Io penso di essere stato il primo quando alle 3 Federica (la moglie) ci ha mandato il messaggio, ufficializzando la notizia. Ci ha scritto “Mi raccomando non dimenticalo”. Ma come facciamo a dimenticarlo? Io gli devo molto perché sono Campione del Mondo grazie a lui”

Sveva Scalvenzi
Sveva Scalvenzi

Redattrice, giornalista pubblicista e curatrice delle sezioni “Cultura” e “Spettacolo”.