• Today is: lunedì, Maggio 10, 2021

Festività natalizie, Brusaferro dell’Iss: “Non bisogna uscire, solo con restrizioni si abbassa l’Rt”

brusaferro

Le festività natalizie sono “un’opportunità molto importante per abbassare ulteriormente la curva dei contagi” e, per questo, è importante “stare il più possibile a casa con i nostri conviventi e limitare mobilità e aggregazioni”. L’ha affermato il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss) Silvio Brusaferro in un’intervista pubblicata oggi da Repubblica.

L’andamento dei contagi in Italia

“Il periodo natalizio è un’opportunità molto importante per abbassare ulteriormente la curva dei contagi. L’obiettivo è arrivare a 50 casi per 100mila abitanti in una settimana, circa 5-6mila al giorno. Ora siamo poco sotto 200. Raggiunta quella soglia, potremo garantire in tutto il Paese il tracciamento sistematico per ciascun nuovo contagiato. Stiamo decrescendo costantemente, ma i numeri sono troppo alti. Se riusciamo ad abbassare ancora la curva, affronteremo il nuovo anno in modo più sicuro”, ha spiegato Brusaferro.

“Il messaggio è uno: dobbiamo stare il più possibile a casa con i nostri conviventi e limitare mobilità e aggregazioni. Siamo in fase di mitigazione e, per raggiungere l’obiettivo (…), sono necessarie misure sociali. Più i provvedimenti sono restrittivi, più il numero dei casi e l’Rt sii riducono rapidamente, cosa per noi fondamentale oggi ma anche e soprattutto in prospettiva futura”, ha proseguito. Brusaferro prevede che, almeno fino a maggio, pur aumentando progressivamente il numero dei vaccinati, bisognerà ancora fare attenzione alla circolazione senza “derogare alle regole che conosciamo”. Questo perché “la piena efficacia della copertura, con il vaccino attualmente disponibile, si ha dopo una settimana dalla seconda dose, che viene fatta a circa 3 settimane di distanza dalla prima”.

Mariacarmela Fucci
Mariacarmela Fucci