• Today is: venerdì, Settembre 25, 2020

Emergenza Covid-19, Boccia: “Serve riflessione su modelli di prevenzione territoriale”

Emergenza Covid-19, Boccia: "Serve riflessione su modelli di prevenzione territoriale"

Questi ultimi due mesi vissuti dall’Italia che ha dovuto fronteggiare l’emergenza Covid-19 devono servire a pensare a una prevenzione capillare, legata ai singoli territori. E’ questo il pensiero del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.

Le parole del ministro Boccia

“Serve una riflessione sui modelli di prevenzione territoriale soprattutto connessi con la Sanità pubblica”, queste le parole pronunciate dal ministro durante l’audizione in commissione parlamentare per l’Attuazione del federalismo fiscale. “L’esperienza di questi 2 mesi e mezzo dimostra che i modelli di prevenzione territoriale vanno rafforzati al massimo. Più capillari sono e e’ più il sistema regge e riesce di intervenire in caso di epidemia”.

Boccia ha fatto un’analisi di come il sistema abbia retto solo laddove ci sia stata una perfetta compresenza, cosa che spinge a dover riflettere per il futuro: “Dove il mix tra prevenzione territoriale pubblica e Sanità privata si è integrato il sistema ha retto – ha continuato Boccia -. Dove invece le Sanità private, se pur eccellenti e tra le più efficienti al mondo, si sono integrate con modelli di prevenzione territoriale fragili dal punto di vista della capillarità, li’ il sistema ha avuto tempi di reazione pi lungo. E’ un dato oggettivo che sarà inevitabilmente oggetto di una riflessione politica”.

Mariacarmela Fucci
Mariacarmela Fucci