• Today is: domenica, Febbraio 28, 2021

Di Maio divide l’Aula tra costruttori e distruttori

Ponte di Genova, Di Maio: "Abbiamo promesso di non far gestire più le autostrade a Benetton"

Noi siamo fiduciosi per martedi’, ma al momento attuale e’ una crisi aperta, aperta da Renzi in modo irresponsabile. Conte in Aula parlera’ e li’ ci sara’ una distinzione tra costruttori e distruttori”. Cosi’ il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sul ‘Corriere della sera’. “Trovo folle pensare ad elezioni nel mezzo Di una pandemia – osserva – ma voglio chiarire subito che tra governi stiracchiati, governicchi e governissimi allora meglio il voto”. “Quando abbiamo dato vita a questo governo lo abbiamo fatto superando profonde difficolta’ e diffidenze con tanti, anche con lui”, rileva parlando Di Renzi: “Chi rompe non puo’ piu’ essere un interlocutore credibile”. Quanto alla “maggioranza assoluta”, dice Di Maio, e’ “un giochino Di Renzi per costruire uno specchietto per le allodole. La maggioranza assoluta serve per lo scostamento Di bilancio e per pochissimi altri atti. E quando servira’ ce l’avremo”. “Ho messo a disposizione la mia rete Di conoscenze e relazioni per portare avanti questo progetto – fa presente – che io sappia nessuno del M5s ha chiesto a Mastella Di mettere insieme i responsabili. Chiederemo in Aula la fiducia sui temi, altrimenti andremo al voto. Il presidente Mattarella ha tutto il nostro sostegno in questa fase delicatissima – spiega – sara’ lui ad indicarci la strada”. Poi, “la nostra proposta in Aula si rivolgera’ anche a quelle realta’ parlamentari in grado Di aprire un patto Di rilancio per il Paese”. Sul fatto che l’Europa abbia ‘gia’ bocciato in via informale il Recovery plan’: “Lo dico come Farnesina, non c’e’ nulla Di ufficiale ne’ Di ufficioso”. “Mai come in questo momento il Movimento e’ compatto – conclude – siamo la forza politica che garantisce la stabilita’ dell’Italia. Ed e’ paradossale che altri, che minano il governo, ci accusino Di essere frammentati”, mentre su Alessandro Di Battista dice: “Sono contento che si sia messo a disposizione per questo progetto”. E, infine, sulla prossima presidenza Usa Di Joe Biden: “Con gli Stati Uniti si apre una nuova stagione in cui potremo collaborare a grandi progetti”. 

Avatar
Andrea Aversa

Giornalista pubblicista e curatore delle sezioni “Esteri” ed “Economia”