• Today is: domenica, Maggio 9, 2021

De Magistris vuole la vendetta contro Napoli dopo le rivelazioni di Palamara

Il libro di Palamara non solo deve aprire un dibattito, ma dovrebbe spingere le istituzioni a intervenire, ed alcune di queste istituzioni magari a riconoscere sbagli ed errori”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi DE Magistris, intervenuto questa mattina a Radio Crc, commentando quanto contenuto nel libro intervista di Alessandro Sallusti a Luca Palamara. “Parliamo – ha spiegato DE Magistris – di una persona che negli ultimi anni è stata tra i più potenti magistrati italiani: componente del Csm, presidente di tutti i magistrati, uomo del sistema come ha detto lui stesso.

Nella parte che riguarda alcune mie vicende ha fatto una sostanziale confessione: ha ammesso che, quando facevo il pm in Calabria e stavo facendo determinate inchieste che coinvolgevano esponenti ai vertici del Governo di allora, io fui fermato per una volontà che metteva insieme il ministro, coinvolto tra l’altro in quelle indagini, il Csm che prese quella decisione, i vertici degli uffici giudiziari che mi tolsero quelle inchieste e il Quirinale che avallò questa operazione, e lui come presidente dell’Anm diede garanzia che tutta la magistratura associata era ‘accordo. E’ come, con le dovute differenze, qualcuno che dall’interno di un’organizzazione criminale parla conoscendo i fatti, anche se è una confessione limitata, parziale e resa a mezzo intervista”.

Ma secondo DE Magistris “questa vicenda non può finire così. Non è una vicenda personale che riguarda Palamara, DE Magistris e Napolitano, parliamo di istituzioni importanti del Paese. C’è una magistratura che fa le indagini e che viene fermata, c’è un Presidente della Repubblica che, invece di rendersi garante della Costituzione a cui ha giurato, utilizza le istituzioni per fermare un magistrato che fa inchieste su un Governo. E’ qualcosa che dal dopoguerra ad oggi non avevo mai visto”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.