• Today is: giovedì, Febbraio 25, 2021

Covid-19, per l’Oms accelerata mondiale, Sileri: “In Italia ci stiamo difendendo bene”

Covid-19, per l'Oms accelerata mondiale, Sileri: "In Italia ci stiamo difendendo bene"

Piepaolo Sileri ha commentato i dati dell’Oms che parlando di un’accelerata dei contagi a livello mondiale, con circa 16 milioni di casi e più i 640mila morti. In un’intervista al Corriere della Sera ha spiegato che non si deve avere paura, ma che non si può abbassare la guardia.

“Paura no, ma consapevolezza che la malattia esiste e che dobbiamo conviverci sì: in Italia ci stiamo difendendo bene, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Con una media di 200 contagi al giorno e le terapie intensive che si svuotano, è più probabile che a fine giornata ci siano più traumi da incidenti stradali che malati di Coronavirus”, queste le sue parole.

“L’Oms si riferisce alle aree come Brasile e Stati Uniti – precisa – dove l’emergenza è ancora in corso, e poi c’è l’Africa di cui si sa troppo poco, ma in Italia l’epidemia è sotto controllo. Mi faccia dire però che l’Oms, che da studente di medicina era il mio faro, dall’inizio dell’epidemia ha dato delle indicazioni molto fuorvianti tra tamponi e mascherine, creando grande confusione. In Italia la politica si è dimostrata più pronta e determinata”.

Poi ha spiegato perché il ministro Speranza ha deciso di bloccare alcuni voli: “Il blocco dei voli deciso dal ministro Roberto Speranza per alcuni Paesi extra-Schengen serve proprio ad arginare questo rischio e per altri Paesi come gli Usa c’è l’obbligo di quarantena. Ma per il futuro io ho proposto tamponi obbligatori per tutti negli aereoporti ripetuti dopo 5 giorni, magari riducendo la quarantena per chi arriva. Io dico che serve un uso spregiudicato dei tamponi”.

Mariacarmela Fucci
Mariacarmela Fucci