• Today is: sabato, Ottobre 31, 2020

Corte Suprema boccia appello dell’amministrazione Trump, pillola abortiva via posta

Corte Suprema boccia appello dell'amministrazione Trump, pillola abortiva via posta

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha concesso un via libera temporaneo all’invio per posta di pillole per l’induzione dell’aborto, nel contesto della pandemia di coronavirus. Lo riferisce la stampa Usa. La decisione e’ giunta ieri, 8 ottobre, e boccia di fatto un appello presentato dall’amministrazione del presidente Donald Trump, che aveva chiesto di ripristinare l’obbligo, previsto dalla Food and Drug Administration, di somministrare farmaci abortivi solo presso strutture mediche abilitate.

Tale requisito era stato sospeso da un giudice federale lo scorso luglio. La Corte Suprema non ha pero’ assunto una posizione netta in merito alla questione, limitandosi ad ordinare al giudice federale di “riconsiderare” entro 40 giorni se confermare o meno la propria sentenza.

Il ricorso dell’amministrazione Trump era stato presentato prima della morte della giudice Ruth Bader Ginsburg, che ha allargato la maggioranza conservatrice alla Corte Suprema a cinque giudici su otto. Nell’arco dell’ultimo anno, pero’, il presidente della corte, John G. Roberts, e il giudice Brett Kavnaugh, entrami nominati da presidenti repubblicani, si sono ripetutamente allineati agli orientamenti progressisti nelle delibere relative a temi come i diritti di genere.

Salvatore Fucci
Salvatore Fucci