• Today is: venerdì, Gennaio 22, 2021

Coronavirus, notizie rassicuranti dalla Cina: numero dei guariti supera quello dei contagi

Dovrebbero essere rassicuranti le notizie che arrivano dalla Cina. Il numero giornaliero di nuovi pazienti dimessi dopo essere guariti dalla Covid-19 in Cina ha superato quello delle nuove infezioni per il decimo giorno consecutivo, a riferirlo è stata la Commissione sanitaria nazionale cinese.

Nella giornata di ieri, giovedì 27 febbraio, 3.622 persone nella Cina continentale sono state dimesse dalle strutture ospedaliere dopo essersi ristabilite, un numero decisamente superiore rispetto a quello dei nuovi casi di infezione confermati, che ieri sono ammontati a 327. Il totale dei pazienti infetti da Coronavirus e dimessi dagli ospedali dopo essere guariti è di 36.117. Un dato che analizza il periodo che va dall’inizio dell’emergenza fino alla giornata di giovedì 27 febbraio.

Sarebbe il nono giorno consecutivo in cui il numero giornaliero di nuove infezioni nella Cina continentale è rimasto inferiore a mille. Secondo i dati, anche i pazienti con coronavirus recentemente guariti nella provincia di Hubei e nella sua capitale Wuhan hanno superato le nuove infezioni nella giornata di ieri.  Il numero totale di infezioni da coronavirus in Cina e’ salito a 78.824, mentre il bilancio delle vittime è aumentato a 2.788. 327 nuove infezioni da coronavirus e 44 nuovi decessi sono stati segnalati il 27 febbraio nella Cina continentale.

La provincia di Hubei, focolaio dell’infezione, ha riportato 318 nuovi casi di polmonite da coronavirus ieri, 41 nuovi decessi e 3.203 pazienti ristabiliti e dimessi dagli ospedali. Il numero totale di infezioni nella provincia, dunque, è salito a 65.914, con 26.403 pazienti recuperati e 2.682 morti.

Arrivano anche altri importanti dati per fronteggiare l’emergenza. Il primo rapporto di autopsia di una vittima di Covid-19 ha rivelato lesioni della malattia limitate ai polmoni e nessuna prova sufficiente a dimostrare che la malattia aggredisca altri organi. Intanto, il ministero cinese della Pubblica istruzione sta osservando attentamente la situazione epidemica e sta predisponendo piani per garantire la salute e la sicurezza degli esaminatori e degli insegnanti che prendono parte all’esame nazionale di ammissione universitaria di quest’anno, il “Gaokao”.

Tag:
Alessandro Fucci
Alessandro Fucci