• Today is: martedì, Ottobre 27, 2020

Coronavirus, Juve-Napoli non omologata: “La gara va giocata”

Risultato non omologato. Juventus-Napoli resta sub iudice. Questa la decisione ufficiale del giudice sportivo della Lega Serie A, Gerardo Mastrandrea, dopo il big match non disputato domenica sera a Torino per l’assenza della formazione partenopea, trattenuta in Campania dai provvedimenti delle Asl dopo tre casi di contagio in rosa.

“Il Napoli non è indagato dalla Procura Federale – ha spiegato l’avvocato del Napoli Mattia Grassani a Radio Punto Nuovo – Con le autorità sanitarie locali, Asl Napoli 1 e Napoli 2, la società ha avuto un copioso carteggio che dimostra come ci sia stato il rispetto di tutte le procedure. La partita con la Juve non può che giocarsi. Chi vive nel mondo delle regole, non può accettare qualsiasi attacco al Napoli”.

Toccherà ora al giudice sportivo, dopo aver esaminato le carte, decidere se punire o meno il Napoli con la sconfitta a tavolino e, in aggiunta, un punto di penalizzazione.

Intanto la procura della Figc ha aperto un’inchiesta parallela per verificare se la società del presidente De Laurentiis, una volta riscontrata la prima positività di Zielinski, abbia rispettato o meno il protocollo adottato dalla Figc e validato dal Cts.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.