• Today is: venerdì, Gennaio 22, 2021

Concorsone Regione Campania, il Consiglio di Stato ribalta tutto: “Può continuare”

Continua il caos per il “Concorsone” della Regione Campania. Dopo la sentenza del Tar che, accogliendo il ricorso di alcuni concorsisti, aveva sospeso il concorso pochi minuti fa il Consiglio di Stato ha cancellato tutto. Con un decreto il Consiglio ha infatti accolto il contro-ricorso della Regione di Campania ribaltando la sentenza del Tar.  La procedura concorsuale puo’ quindi, tra mille polemiche, ripartire.

“Alla luce di una ponderazione comparativa degli interessi propria della presente fase – scrivono i giudici della quinta sezione del Consiglio di Stato – risulta prevalente, in considerazione del pericolo attuale di danno immediato e irreversibile, l’interesse pubblico alla prosecuzione della procedura in avanzato corso di svolgimento, a fronte dell’interesse contrapposto suscettibile di piena tutela in caso di esito positivo del giudizio”. L’istanza quindi per il momento viene accolta in attesa della discussione in Consiglio nel prossimo 5 marzo.

Il concorso era stato stoppato perchè il Tar aveva accolto il ricorso presentato da alcuni concorsisti dichiarando che l’anonimato della prova non era stato garantito durante le prove preselettive cominciate il 3 settembre scorso.  Le prove scritte quindi, che erano cominciate lunedì scorso per i profili D, erano state stoppate.  Ora quindi le prove possono continuare, ricominciando il loro regolare svolgimento a partire da lunedì prossimo.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.