• Today is: lunedì, Marzo 1, 2021

Caos sbarchi, Minniti: “Corridoi legali e via i decreti Salvini”

“E’ piu’ che mai il tempo di costruire e rendere irreversibili canali di migrazione legali che cancellino quelli illegali. Tutto quello che e’ legale e’ compatibile con la salute, tutto quello che e’ illegale e’ esposto alla pandemia”. A dirlo, in una intervista alla Stampa, e’ l’ex ministro dell’Interno, Marco Minniti che chiede corridoi umanitari e il superamento dei decreti Salvini sulla sicurezza. “Da molti mesi – spiega Minniti – la produzione di petrolio in Libia e’ ferma, con una perdita per i libici tra i 5 e i 7 miliardi euro. In piu’ con un fermo ai pozzi, c’e’ rischio di danni funzionali ai pozzi: non si riapre il rubinetto. Il popolo libico e’ in ginocchio”.

“Per l’Italia e per l’Europa – aggiunge – si tratta di una sfida senza precedenti avere a poche centinaia di chilometri dalle proprie coste un Paese come la Libia, nel quale sono presenti Turchia e Russia e in cui aleggia una possibile spartizione in zone di influenza. Nei giorni scorsi il Parlamento egiziano ha deliberato il possibile intervento del suo esercito in Libia. Siamo nella fase della minaccia controllata, ma la storia e’ fatta di minacce controllate che sono sfuggite di mano. Una eventuale divisione di questo tipo sarebbe uno scacco per l’Italia e per l’Europa”. “Abbiamo bisogno di un cambio di passo dell’Europa – dice Minniti -.

Nel momento cui diventano protagonisti Russia e Turchia, non c’e’ un singolo Paese europeo che possa farcela da solo. L’unica ad avere la “taglia” di quei Paesi e’ l’Europa. Che deve proporre una iniziativa di pace che sia sostenuta da un piano di ricostruzione civile, sociale, economico, istituzionale”

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.