• Today is: martedì, Aprile 20, 2021

Bloccato il vaccino Astrazeneca in Italia, Aifa: “Stop precauzionale”

L’Agenzia italiana del farmaco Aifa ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale. La decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei, Germania e Francia in primis.

Ieri erano arrivate le rassicurazioni da Aifa ed Ema e da una casa farmaceutica che aveva confermato come con 17 milioni di somministrazioni sono stati solo 15 i casi di trombosi, un dato molto più basso di quanto ci si aspetterebbe che si verifichi naturalmente in una popolazione generale di queste dimensioni ed è simile per altri vaccini Covid-19 autorizzati.

Eppure in Italia la procura di Biella  aveva disposto nelle scorse ore, nell’ambito del fascicolo aperto per omicidio colposo sulla morte di Sandro Tognatti, 57enne docente di clarinetto al conservatorio di Novara morto il 14 marzo, l’indomani della dose di AstraZeneca somministrata all’insegnante, il sequestro in tutta Italia dell’intero lotto ABV5811, cui apparteneva la fiala utilizzata.

carabinieri dei Nas stanno infatti procedendo, su tutto il territorio nazionale, all’esecuzione del decreto di sequestro emesso dalla procura. Le attività dei carabinieri Nas sono in corso di svolgimento presso tutti gli Hub di distribuzione e i centri di vaccinazione ove sono state consegnate complessivamente 393.600 dosi, al fine di porre a vincolo i quantitativi non ancora somministrati e presenti in giacenza, comunicano i carabinieri.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.