• Today is: sabato, Ottobre 24, 2020

Bitonto, distrutta scritta antimafia per vittima innocente

A colpi di sassate è stata distrutta nella notte una scritta luminosa contro la mafia a Bitonto in provincia di Bari. La scritta recitava “La mafia uccide, il silenzio pure” ed era stata installata nel corso dello stesso pomeriggio in onore di Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia, nel secondo anniversario del suo assassinio.

Immediata la protesta del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, nel denunciare su Facebook che “ignoti dalle teste disabitate hanno deciso di aggredire a sassate la frase ‘La mafia uccide, il silenzio pure’, riuscendo a distruggere il nome e cognome dell’autore, il grande Peppino Impastato”.  “Abbiamo evidentemente colto nel segno”, prosegue Abbaticchio, così “le iniziative culturali si ripeteranno ossessivamente proprio dove dimostrate che vi stiamo dando fastidio. Quelle frasi ve le imprimeremo in testa, davanti alla vostra casa”.

Dure le parole del sindaco che rilancia convocando la cittadinanza in un presidio contro il vile atto alle 17:30 a Porta Rebustina, luogo della sparatoria in cui venne uccisa l’anziana il 30 dicembre 2017. L’esortazione molto chiara: “Tutti insieme contro questa montagna di escrementi”

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.