• Today is: martedì, Novembre 24, 2020

Barbara D’Urso e il profilo anonimo contro di lei: “So chi c’è dietro”

Barbara D'Urso e il profilo anonimo contro di lei: "So chi c'è dietro"

Barbara D’Urso lancia un video sui social per fare chiarezza sulla vicenda del profilo social anonimo che l’avrebbe attaccata per un anno e mezzo. La conduttrice Mediaste, in un video pubblicato sui suoi profili, ha spiegato come si è evoluta la vicenda. Tempo fa aveva parlato di diverse offese ricevute da un profilo e di essersi allarmata e quindi rivolta alla polizia postale. Adesso sembrerebbe che la questione sia arrivata a una conclusione. Stando a quanto la D’Urso ha detto nel video, quel profilo sarebbe collegato a un giornalista di cui, però, non ha voluto fare il nome.

Barbara D’Urso attaccata suoi social network: la sua risposta

Da tempo aveva raccontato di aver ricevuto ripetute accuse e offese da parte di un profilo social, brutte parole anche nei confronti della sua famiglia, motivo per cui ha cominciato a preoccuparsi e ha deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine. La polizia postale ha avviato un’indagine e avrebbe scoperto, come racconta la D’Urso, che il profilo da cui partivano le offese è collegato a un giornalista. “Per circa un anno e mezzo c’è stato un profilo anonimo – che per altro aveva ripreso il mio nome cambiando due vocali – che quotidianamente e più volte al giorno pubblicava post molto insultanti ed anche aggressivi scatenando odio contro me, contro i miei figli e contro la mia famiglia. Visto l’insistenza ho iniziato a preoccuparmi e mi sono chiesta ‘Ma chi c’è dietro questo profilo così tanto ossessionato da me?’. Ho fatto ovviamente una denuncia contro ignoti. La polizia postale ha fatto le indagini ed ha scoperto che collegato – anche telefonicamente – con il proprietario del profilo, che collaborava con questo profilo, c’era un giornalista di cui non mi interessa fare il nome”, questo il suo racconto.

L’attacco della D’Urso: “Le cose non sono sempre come ve le raccontano”

Nel video la conduttrice Mediaset ha spiegato che la polizia avrebbe interrogato questo giornalista e che sarebbe stato lui a dare consigli al proprietario del profilo su quali attacchi farle, che parole utilizzare e molto altro. La D’Urso ha detto che se l’avesse saputo prima, avrebbe evitato una denuncia contro ignoti. Ha poi colto l’occasione per mandare un messaggio a tutti: “A tutti quelli che hanno approfittato anche di questa situazione per venirmi contro pubblicamente e in vario modo, le cose non sono sempre come ve le raccontano. A meno che voi non pensiate che sia deontologicamente corretto nascondersi dietro un profilo anonimo“.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.