• Today is: giovedì, Ottobre 29, 2020

Allarme Coronavirus nel Lazio, discoteche chiuse fino a fine anno: “Priorità scuole e università”

Allarme Coronavirus nel Lazio, discoteche chiuse fino a fine anno: "Priorità scuole e università"

Nel Lazio le discoteche resteranno chiuse fino a fine anno. Questo è quanto anticipa l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. In un’intervista per Il Messaggero ha parlato di come la Regione si stia muovendo per contrastare il diffondersi del Coronavirus.

“Siamo orientati a tenerle chiuse, almeno fino alla fine dell’anno”, queste le parole di D’Amato. Il 7 ottobre infatti scade lo stop alle discoteche a livello nazionale, ma l’assessore sembra orientato a prolungarlo fino a Capodanno.

L’assessore ha poi spiegato i motivi di tale norme restrittive: “I dati presumibilmente non miglioreranno, quindi dobbiamo capire quali sono le priorità. E in questo momento sono scuole e università. Anche per gli stadi, lo abbiamo detto: non è il momento di riaprirli. Nel Lazio abbiamo fissato il limite a mille persone, altro che 25mila. Varrà anche per concerti ed eventi all’aperto. Rendiamoci conto che qui nella regione, per un’asta del pesce, a Formia, abbiamo avuto 80 contagi. Per un positivo, ora ricoverato. Figuriamoci in uno stadio o un concerto. C’è il rischio di ricreare un’Atalanta-Valencia. Poi vedremo quello che dirà il Cts, ma conoscendo la serietà e l’attenzione degli esperti, sono convinto che la nostra linea sarà confermata”.

Mariacarmela Fucci
Mariacarmela Fucci